Prime misure di ricognizione per le attività economiche

21 settembre 2023

 

TEMPISTICA

La domanda per la ricognizione dei danni subiti può essere presentata tramite procedura online, previa autenticazione, dalle ore 10 del 26 settembre 2023 alle ore 16.00 del 26 ottobre 2023.

 

 

MISURE

L’impresa indica nel modulo di domanda, ai fini ricognitivi, la totalità dei danni subiti e individua gli interventi di ripristino necessari ai fini dell’immediata ripresa dell’attività economica, quali:

a) ripristino strutturale e funzionale dell’immobile danneggiato (elementi strutturali, finiture interne ed esterne, serramenti interni ed esterni, impianti;

b) ripristino delle relative pertinenze danneggiate;

c) ripristino di aree e fondi danneggiati, esterni al fabbricato, funzionali alla rimozione delle condizioni che ne impediscono l’accesso o la fruibilità;

d) affitto di altro immobile o altra soluzione temporanea, se l’immobile in cui era esercitata l’attività è stato distrutto o dichiarato totalmente inagibile;

e) ripristino o sostituzione di macchinari e attrezzature danneggiati o distrutti;

f) ripristino o sostituzione di impianti relativi al ciclo produttivo danneggiati o distrutti;

g) acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti danneggiati o distrutti e non più utilizzabili;

h) ripristino o sostituzione di arredi dei locali ristoro e relativi elettrodomestici.

 

Possono essere esposti ai soli fini ricognitivi e per l’assegnazione di eventuali ulteriori risorse le spese per:

a) ricostruzione o acquisto di nuovo immobile previa demolizione dell’immobile distrutto o danneggiato e dichiarato inagibile;

b) ripristino o sostituzione di beni mobili registrati, distrutti o danneggiati, oggetto o strumentali all’esercizio esclusivo dell’attività;

c) premi assicurativi per il rischio di danni da eventi naturali versati nel quinquennio precedente all’evento calamitoso.

 

Per ogni sede, legale od operativa, anche facente riferimento ad un’unica attività economica, che abbia subito danni in conseguenza dell’evento calamitoso, deve essere presentata una ed una sola domanda di contributo.

 

 

BENEFICIARI

La misura è destinata alle imprese (non agricole) e ai professionisti aventi sede legale e/o operativa nel territorio dei Comuni colpiti dagli eventi calamitosi.

 

I soggetti devono possedere l'immobile/unità immobiliare danneggiato, sede dell’attività economica ivi localizzata, a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento (es. usufrutto) o a titolo di diritto personale di godimento (es. affitto, comodato).

 

 

IMPORTO DEL CONTRIBUTO

Non è ancora stabilito l’importo del contributo. È necessario inserire nel form online le cifre di spesa per i danni subiti.

Condizione necessaria per l’accesso ai contributi è la sussistenza del nesso di causalità diretto tra i danni subiti e gli eventi meteorologici occorsi dal 13 luglio 2023 al 6 agosto 2023.

 

 

DOCUMENTI

Non sono richiesti allegati

 

 

Per ulteriori informazioni potete contattarci allo 0434 649311

Archivio news

 

News dello studio

feb21

21/02/2024

Bando ISI INAIL 2023

Bando ISI INAIL 2023

TEMPISTICA La procedura informatica per la compilazione della domanda è attiva dal 15 aprile 2024 al 30 maggio 2024 compresi.     ATTIVITÀ

gen29

29/01/2024

INVESTIMENTI DIGITALI REGIONE FVG

INVESTIMENTI DIGITALI REGIONE FVG

TEMPISTICA La domanda di contributo potrà essere presentata dall’impresa a partire dalle ore 10.00 del giorno 14 marzo 2024 e sino alle ore 16.00 del giorno 30 aprile

gen15

15/01/2024

Contributi per rimozione e smaltimento amianto FVG

Contributi per rimozione e smaltimento amianto FVG

  TEMPISTICA La domanda di contributo può essere presentata dall'1 al 28 febbraio di ogni anno (Valutazione a sportello fino ad esaurimento fondi) È

News

feb21

21/02/2024

Rendicontazione di sostenibilità: nuovi ostacoli per la professione

L’Associazione Nazionale dei Commercialisti

feb28

28/02/2024

Accertamento tributario: la riforma punta su contradditorio preventivo e adesione

Il decreto di revisione e semplificazione