Sviluppo PMI commerciali, turistiche e servizi

11 ottobre 2023

TEMPISTICA

La domanda deve essere presentata unitamente ai preventivi o alla rendicontazione della spesa, attraverso il portale della Regione Friuli-Venezia Giulia, accedendo con SPID o firma digitale.

Termini di presentazione: dal 12 ottobre 2023 al 12 dicembre 2023 secondo l'ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

 

 

ATTIVITÀ FINANZIABILI

a) lavori di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e straordinaria manutenzione di immobili adibiti o da adibire ad attività commerciale, turistica o di servizio;

Contributo riconosciuto: 25%

b) sistemi di sicurezza per contrastare gli atti criminosi, consistenti, in particolare, in impianti di allarme, blindature, porte e rafforzamento serrature, telecamere antirapina e sistemi antifurto e antitaccheggio, vetri antisfondamento e antiproiettile e casseforti;

Contributo riconosciuto: 45%

c)sistemi per l’accrescimento dell’efficienza energetica;

Contributo riconosciuto: 45%

d)oneri per le spese generali e di collaudo di cui all’articolo 56, comma 2, della legge regionale 31 maggio 2002, n. 14 (Disciplina organica dei lavori pubblici), in relazione agli interventi di cui alla lettera a);

e) acquisto di arredi, attrezzature e strumentazioni di importo unitario superiore a 100 euro, al netto dell’IVA.

Contributo riconosciuto: 35%

 

Minimo di spesa: € 5.000

Massimo di spesa: € 75.000

 

a) modifica o sostituzione dei seguenti impianti: alimentazione di idranti, estinzione di tipo automatico e manuale, aspirazione per gas, vapori e polveri esplosivi o infiammabili, rilevazione di gas, di fumo o di incendio;

b) modifica o sostituzione degli impianti per l’aerazione e la regolazione della temperatura e umidità nei luoghi di lavoro;

c) modifica o sostituzione degli impianti per l’utilizzazione dell'energia elettrica;

d) modifica o sostituzione degli impianti idrici e sanitari per i servizi igienico assistenziali di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro);

e) interventi edilizi necessari a seguito degli interventi di cui alle lettere da a) a d);

f) oneri per le spese generali e di collaudo di cui all’articolo 56, comma 2, della legge regionale 31 maggio 2002, n. 14 (Disciplina organica dei lavori pubblici).

Minimo di spesa: € 5.000

Massimo di spesa: € 75.000

Contributo riconosciuto: 25%

 

a) consulenza per la creazione di siti orientati al commercio elettronico,

b) consulenza specialistica per lo sviluppo, la customizzazione e personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita via internet;

c)consulenza per l’integrazione con altri sistemi informativi aziendali;

d)assistenza iniziale all’imprenditore, ai propri soci, ai collaboratori e dipendenti per la gestione del sito orientato al commercio elettronico, tra cui la consulenza per l’iniziale utilizzo, limitatamente agli addetti destinati alla gestione, manutenzione o controllo del sito e con esclusione delle spese di trasferta;

e) traduzione dei testi del sito;

f) promozione del sito orientato al commercio elettronico, limitatamente alle spese previste per l’acquisizione di consulenze per studi di web marketing, per i piani di diffusione e il posizionamento del sito web di commercio elettronico, in misura non superiore al 30% del totale dell’investimento di cui alla lettera a).

spese per l’acquisizione dei seguenti beni materiali;

a) hardware per una sola postazione completa, incluso sistema operativo;

b) hardware specifico per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza della connessione alla rete.

spese per l’acquisizione dei seguenti beni immateriali:

a) sistemi informatici acquistati o ottenuti in licenza, purché strettamente necessari e direttamente collegati alla creazione, gestione, promozione del sito orientato al commercio elettronico, comprese le spese relative alla registrazione del nome di dominio e della casella di posta elettronica;

b) software specifici per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza della connessione alla rete, inclusa la costituzione di Secure payment System;

c) applicazioni e programmi per l’integrazione con gli altri sistemi informativi aziendali.

Minimo di spesa: € 3.000

Massimo di spesa: € 30.000

Contributo riconosciuto: 45%

 

a) creazione di siti orientati al commercio elettronico e per l’implementazione dei progetti di digitalizzazione;

b) lo sviluppo, la customizzazione e personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita via internet;

c) l’integrazione tra sistemi informativi aziendali quali CRM, ERP;

d) la predisposizione del portfolio prodotti, web design, creazione vetrina e schede prodotti, realizzazione gallery fotografiche, predisposizione testi in lingua per i diversi mercati target, produzione di filmati di approfondimento sui prodotti, in misura non superiore al 30% del totale dell’investimento;

e) lo sviluppo di soluzioni digitali innovative volte al miglioramento dell’organizzazione nei processi di interazione retailer-fornitori o ai processi interni del retailer (back-end) e per lo sviluppo di servizi erogati nel punto vendita (front-end e customer experience);

f) l’integrazione con la dimensione del commercio online (omnicanalità);

g) l’implementazione di piattaforme e-commerce e di pagine aziendali sui social network;

h) l’attivazione di campagne promozionali sui social network, sui social, sul web marketing, la creazione o gestione di newsletter o mailing list e per l’ottimizzazione del posizionamento sui motori di ricerca del sito aziendale, in misura non superiore al 30% del totale dell’investimento;

i) la sicurezza informatica;

j) l’acquisizione dei seguenti beni materiali:

-hardware per una sola postazione completa, incluso sistema operativo

-hardware specifico per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza della connessione alla rete;

 

k) l’acquisizionedei seguenti beni immateriali:

-sistemi informatici acquistati o ottenuti in licenza,

-software specifici per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza della connessione alla rete, inclusa la costituzione di Secure payment System;

-applicazioni e programmi per l’integrazione fra sistemi informativi aziendali;

 

l) l’utilizzo di piattaforme di crowdfunding;

m) l’acquisizione di servizi e il pagamento di canoni per l’accesso a piattaforme e-commerce e booking internazionali (B2B, B2C, I2C) e a marketing digitale e l’acquisizione di forme di smart payment. La spesa è da considerarsi pro-quota per la durata massima di 12 mesi.

Minimo di spesa: € 3.000

Massimo di spesa: € 30.000

Contributo riconosciuto: 45%

 

a) analisi di fattibilità organizzativa, economica e finanziaria per la realizzazione di una nuova iniziativa economica;

b) analisi e ricerche di mercato sulle merci e servizi dell’impresa e strategie di marketing;

b bis) consulenze specialistiche in materia di sostenibilità ambientale ed efficientamento energetico.

Minimo di spesa: € 3.000

Massimo di spesa: € 10.000

Contributo riconosciuto: 45%

 

a) tassa d’iscrizione a fiere;

b) affitto della superficie espositiva, anche preallestita;

c) allestimento della superficie espositiva, ivi compresi il noleggio delle strutture espositive, delle attrezzature ed arredi, la realizzazione degli impianti, il trasporto e il montaggio/smontaggio;

c bis) costi per la partecipazione mediante l’utilizzo delle piattaforme web

Minimo di spesa: € 5.000

Massimo di spesa: € 20.000

Contributo riconosciuto: 35%

 

a) acquisto di veicoli destinati al trasporto di merci su strada e dotati di non più di tre posti, classificati in categoria N nuovi di fabbrica, strumentali all’attività dell’impresa e destinati alla stessa in via esclusiva;

b) acquisto di macchine destinate alla movimentazione delle merci nuove di fabbrica43, strumentali all’attività dell’impresa e destinate alla stessa in via esclusiva.

Minimo di spesa: € 3.000

Massimo di spesa: € 25.000

Contributo riconosciuto: 10%

 

 

BENEFICIARI

Microimprese, piccole e medie imprese commerciali, turistiche e di servizio con ateco rientrante nel presente allegato.

 

 

IMPORTO DEL CONTRIBUTO

L’intensità dell’aiuto è pari al 50% delle spese ammissibili.

 

Sono ammissibili le spese sostenute a partire da 01/01/2023.

 

 

DOCUMENTI

- Relazione dettagliata del progetto;

quadro di spesa dettagliato;

dichiarazioni inerenti i requisiti di ammissibilità;

attestazione versamento bollo (scansione della prima pagina della Relazione con bollo oppure copia delle ricevute F23/F24);

se l’immobile non è di proprietà dell’impresa, CONTRATTO attestante la disponibilità dell’immobile di durata almeno pari al vincolo di destinazione (3 anni successivi alla presentazione della rendicontazione) e ASSENSO SCRITTO del proprietario alla realizzazione dei lavori oggetto della domanda;

documentazione di spesa (preventivi e/o fatture e relative quietanze).

 

Qualora foste interessati al bando di contributo di cui al presente documento e vogliate avvalervi del nostro intervento e supporto, compilate i campi predisposti nel sito:

http://www.favaroassociati.com/attivita/contributi-e-finanziamenti/43

Archivio news

 

News dello studio

feb21

21/02/2024

Bando ISI INAIL 2023

Bando ISI INAIL 2023

TEMPISTICA La procedura informatica per la compilazione della domanda è attiva dal 15 aprile 2024 al 30 maggio 2024 compresi.     ATTIVITÀ

gen29

29/01/2024

INVESTIMENTI DIGITALI REGIONE FVG

INVESTIMENTI DIGITALI REGIONE FVG

TEMPISTICA La domanda di contributo potrà essere presentata dall’impresa a partire dalle ore 10.00 del giorno 14 marzo 2024 e sino alle ore 16.00 del giorno 30 aprile

gen15

15/01/2024

Contributi per rimozione e smaltimento amianto FVG

Contributi per rimozione e smaltimento amianto FVG

  TEMPISTICA La domanda di contributo può essere presentata dall'1 al 28 febbraio di ogni anno (Valutazione a sportello fino ad esaurimento fondi) È

News

feb21

21/02/2024

Rendicontazione di sostenibilità: nuovi ostacoli per la professione

L’Associazione Nazionale dei Commercialisti

feb28

28/02/2024

Accertamento tributario: la riforma punta su contradditorio preventivo e adesione

Il decreto di revisione e semplificazione